Copy

 

L’avocado è una delle basi recenti della moderna alimentazione sana. La deliziosa ciotola di guacamole può essere il tuo prossimo spuntino preferito ed è senza sensi di colpa grazie alla presenza di questo frutto salutare.

I numerosi benefici degli avocado hanno preso d’assalto la comunità attenta alla salute. Questo frutto è ricco di vitamine essenziali come vitamina B5, B6, C, K, E, potassio, ecc. Gli avocado sono anche un’ottima fonte di fibre e si dice che abbiano un acido grasso salutare per il cuore simile a quello che si trova nell’olio d’oliva.

Grazie alla sua versatilità in cucina, la popolarità degli avocado ha continuato a crescere. Possono essere facilmente inseriti in tutte le pietanze per arricchirne il colore, oppure per sostituire una scelta meno salutare senza alterare il gusto del pasto.

Spieghiamo come coltivare i propri avocado in pochi semplici passaggi, senza bisogno di un grande giardino.

1. Fai germogliare il nocciolo dell’avocado

Prendi il nocciolo dell’avocado e infilaci dentro tre stuzzicadenti. Assicurati che siano posizionati all’incirca nel mezzo ed equidistanti. Gli stuzzicadenti devono essere forti e identici, perché permetteranno di sospendere il nocciolo.

Quindi, metti il ​​nocciolo dell’avocado in una tazza d’acqua, in modo che la sua estremità rotonda sia immersa in 2 cm di acqua. Usa gli stuzzicadenti come mostrato nell’immagine sopra.

Lascia che i noccioli si impregnino per 2-6 settimane in un luogo caldo e lontano dalla luce solare diretta.

Durante questo periodo dovresti vedere crescere le radici e il fusto. Quando il gambo è lungo 15 cm, taglialo a 7 cm. Lascia che le radici si addensino e le foglie crescano.

2. È ora di piantare

Riempi un vaso di 25 cm di diametro con terriccio ricco di sostanze nutritive. Pianta il nocciolo in un piccolo foro praticato al centro del vaso, assicurandoti che le sue radici siano nel terreno e che metà del nocciolo sia scoperta. Per un buon drenaggio, puoi usare un vaso di terracotta con un foro sul fondo.

Mantieni il terreno umido senza saturarlo troppo, assicurandoti di annaffiare le tue pietre generosamente e regolarmente. Se le foglie iniziano a ingiallire o ad appassire, lascia che il nocciolo si asciughi per un po’, quindi continua ad annaffiare in quantità minori. Se le foglie diventano marroni e si seccano, probabilmente non stai annaffiando abbastanza il tuo avocado. Metti la pentola in una bacinella e annaffiala finché la bacinella non è piena, quindi lasciala così per almeno 1/4 d’ora, per assicurarti che la tua pianta sia completamente drenata.

3. Goditi il ​​tuo albero di avocado!

Ce l’hai fatta! Continua ad annaffiare il tuo albero di avocado e dovresti notare che i frutti iniziano a formarsi, anche se ci vorrà del tempo.