Copy

Falsamente reputate molto difficili da coltivare, le orchidee richiedono solo pochi buoni gesti per offrirci una bella e generosa fioritura. Basta padroneggiare l’irrigazione e trovare un luogo ideale per loro. Quando si tratta di consigli per stimolare la fioritura delle orchidee, ci sono diversi metodi: dalle bucce di banana, alle patate, ai gusci d’uovo… Ma sai perché mettere l’aglio nell’orchidea esattamente? Ti spiegherò tutto nei paragrafi seguenti. Come bonus, rivelo i miei consigli professionali per una manutenzione di successo del tuo impianto. Andiamo !

perché mettere l'aglio nell'orchidea il miglior fertilizzante naturale per le orchidee consigli della nonna

 

Perché mettere l’aglio nell’orchidea?

Se pensi di dover mettere gli spicchi d’aglio direttamente nella tua orchidea, ripensaci. Al contrario, è un infuso preparato con acqua e aglio, ma è possibile anche l’aggiunta di altri ingredienti benefici. Ma perché esattamente optare per questo approccio inaspettato? L’aglio è un alimento che contiene una grande quantità di nutrienti tra cui composti solforati, minerali, vitamine, antiossidanti, macro e micro elementi. Queste sostanze sono particolarmente benefiche per l’orchidea. Ecco un elenco dei benefici dell’acqua all’aglio:

  • Prevenzione delle malattie fungine e virali.
  • I parassiti sono lontani.
  • La pianta gode di una migliore immunità dopo il rinvaso.
  • Le radici sono ben nutrite.

Inoltre, l’acqua all’aglio aiuta ad accelerare la fioritura delle orchidee ea farla durare più a lungo. Detto questo, questo metodo è molto utile per far rifiorire un’orchidea nei casi in cui la pianta non produce fiori da molto tempo. Secondo gli esperti, la parte aerea della Phalaenopsis dovrebbe essere irrorata con tale infuso anche se la pianta è sana. Come prepararlo e usarlo correttamente? Decrittazione sotto!

Attenzione : mentre l’aglio è un ingrediente naturale ideale per coccolare la salute delle tue orchidee, una grande quantità può danneggiarle. È quindi importante utilizzare l’infuso con moderazione.

 

Metti l’aglio nell’orchidea: come preparare e utilizzare correttamente l’infuso?

Come potenziare le orchidee in modo che la loro bella fioritura generosa possa decorare naturalmente i nostri interni? Utilizzo di ingredienti non chimici che fungono da fertilizzante naturale per orchidee . E questo è particolarmente vero per l’aglio. Dai un’occhiata alla ricetta qui sotto.

Per utilizzare l’aglio per le tue orchidee, devi prima preparare un infuso. Pianifica la quantità di acqua necessaria in base al numero di piante da annaffiare. Per un litro d’acqua bastano due piccoli spicchi d’aglio. Sbucciare e schiacciare l’aglio con una pressa e metterlo in un contenitore resistente al calore. Quindi versare acqua bollente, chiudere e lasciare in infusione per un’ora al riparo dalla luce. Quindi filtrare la preparazione e diluirla in un secchio d’acqua prima di annaffiare come al solito o spruzzare le foglie.

Un’altra ricetta efficace è sciogliere una pastiglia di acido succinico in acqua bollente e lasciar raffreddare. Successivamente, aggiungi uno spicchio d’aglio pressato a 500 ml di acqua e versaci dentro la soluzione raffreddata. Mescolare, coprire e lasciare in infusione per un’ora. Filtrare prima dell’uso e diluire in un secchio d’acqua.

consigli professionali per la manutenzione delle orchidee per la manutenzione delle orchidee

 

Cura delle orchidee: i miei consigli professionali per una pianta ben curata

Ora che sai perché e come mettere l’aglio nell’orchidea, vediamo anche alcuni semplici consigli per una coltivazione di successo della pianta. Come ho accennato in precedenza, le orchidee sono falsamente accusate di essere difficili da curare, ma non è affatto così. Ecco le cose fondamentali da ricordare:

  • Localizzazione:  Quest’ultima è di grande importanza per il corretto sviluppo della pianta. L’orchidea apprezza la luce abbondante, ma non diretta, nonché temperature comprese tra 18°C ​​e 20°C di giorno e fino a 15°C di notte.
  • Irrigazione : controllare l’ irrigazione dell’orchidea è semplice. Metto la pianta in una ciotola capiente di acqua non calcarea (a temperatura ambiente) per 30 minuti durante i mesi freddi. Consentire circa un’ora in estate. In questo modo la pianta prende la quantità di acqua di cui ha bisogno. Quindi lasciarlo scolare bene prima di rimetterlo nel suo sottovaso.
  • Fertilizzante : Gli apporti di fertilizzante sono essenziali per la spettacolare fioritura dell’orchidea. La concimazione viene aggiunta all’acqua di irrigazione e viene effettuata ogni 15 giorni tranne che nel periodo invernale. Vi consiglio di dare la preferenza in particolare a prodotti naturali come aglio, bucce di banana, acqua di cottura e altro. Per preparare un concime naturale per orchidee, puoi cliccare sul link rosa che ti ho indicato sopra/sezione preparazione infuso di aglio.