Press ESC to close

Come rinfrescare la stanza con una bottiglia d’acqua?

Copy

In questa stagione calda, molte persone soffrono molto per le temperature estremamente elevate. Certo, non è molto saggio usare l’aria condizionata 24 ore al giorno. Non solo rischi di avere una bolletta elettrica particolarmente alta alla fine del mese, ma può anche essere molto rapidamente dannosa per la tua salute. L’idea sarebbe quindi quella di usare certi sotterfugi per combattere il caldo senza incorrere in troppe spese o prendere la febbre da fieno. Precisamente, ti offriamo un consiglio ideale: una semplice bottiglia d’acqua può rinfrescare efficacemente un soggiorno. Anche se sembra incredibile, è una soluzione che fa miracoli. Lo adotterete sicuramente fino alla fine dell’estate!

In termini assoluti, l’aria condizionata rimane l’opzione più comune e popolare per rinfrescare rapidamente una stanza. Tuttavia, non tutte le case dispongono di un sistema di climatizzazione centralizzato. Senza contare che, anche chi ce l’ha, è sempre alla ricerca di alternative furbe per evitare di accenderlo continuamente. Fortunatamente, ci sono molti modi per rinfrescare una stanza senza usare abitualmente il condizionatore d’aria.

Rinfresca la stanza con una bottiglia d’acqua

Poiché l’aria condizionata è molto energivora e potrebbe aumentare notevolmente la bolletta mensile, molti di voi saranno sedotti dal trucco della bottiglia d’acqua.Se volete evitare problemi di salute e risparmiare denaro, questa soluzione vi darà un grande sollievo.

 

Il procedimento è molto semplice: basta riempire una bottiglia con acqua del rubinetto, poi metterla in freezer per qualche ora. Una volta che l’acqua è completamente ghiacciata, estrai la bottiglia e mettila ai piedi del letto. Rinfrescerà l’aria che respiri e ti aiuterà ad addormentarti più velocemente. Naturalmente, questa è solo una soluzione a breve termine. Questo metodo può essere declinato in modo ancora più ottimale utilizzando un ventilatore. Vi diamo i dettagli nel prossimo paragrafo.

NB  : per trascorrere notti più tranquille, gli esperti consigliano di utilizzare il  frigorifero  per rinfrescare la biancheria da letto prima di coricarsi. Consigliano quindi di mettere la federa e il lenzuolo in frigorifero per un po’ di tempo prima di metterli a letto. L’effetto rinfrescante è istantaneo!

Alcune varianti interessanti per rinfrescare una stanza con l’acqua

Se non hai l’aria condizionata in casa, puoi utilizzare questo metodo per rinfrescare la stanza. Per applicarlo, invece, è necessario disporre di un   comune ventilatore . Il trucco è semplice: bisogna immergere un panno o un piccolo asciugamano in acqua fredda, anche ghiacciata. Idealmente, riempi una ciotola con acqua e mettici dentro dei cubetti di ghiaccio. Strizza l’asciugamano in modo che sia leggermente umido, quindi posizionalo sul ventilatore. Sostituirlo frequentemente mentre si asciuga. Nel frattempo, per rinfrescare ulteriormente la stanza, appendi lenzuola inzuppate davanti a una finestra. Le correnti d’aria saranno molto più fresche e una piacevole brezza entrerà nella stanza!

 

Torniamo al famoso trucco della bottiglia d’acqua ghiacciata. Questa volta, invece di metterlo ai piedi del letto, puoi metterlo davanti al ventilatore. Pertanto, durante la sua rotazione, rinfrescerà la stanza molto più velocemente. È un’opzione perfetta per le camere da letto, soprattutto prima di dormire. Una volta che la temperatura della stanza si è abbassata, puoi spegnere il ventilatore e quindi posizionare la bottiglia sul davanzale della finestra, in modo da preservare la freschezza più a lungo.

Alcuni consigli per mantenere la casa più fresca e affrontare meglio il caldo

  • In estate è sempre meglio avere pareti dai colori chiari, perché trattengono meno il calore, il che manterrà temperature piacevoli soprattutto nelle stanze.
  • Si consiglia inoltre di abbassare le tapparelle e chiudere le tende o le persiane durante il giorno per evitare l’intrusione massiccia dei raggi solari e mantenere così più freschi gli ambienti.
  • Per chi non lo sapesse, le piante verdi non solo purificano l’aria circostante, ma hanno anche la capacità di rinfrescare gli ambienti. Dovrai solo nebulizzare le foglie o passare un panno umido per sentire subito la differenza!
  • Attenzione alle lampadine a incandescenza che non sono affatto efficienti dal punto di vista energetico. Invece, opta per le lampadine a diodi a emissione di luce (LED), che possono anche aiutare a  raffreddare la tua casa riducendo i costi energetici. Naturalmente, quando non ne hai bisogno, spegni tutte le lampade o l’illuminazione dall’alto.
  • A causa dell’ondata di caldo estivo, è difficile mantenere una temperatura corporea adeguata per dormire meglio la notte. Inoltre, per affrontare le giornate più calde, è importante regolare la propria temperatura corporea indossando, ad esempio, tessuti più leggeri o scegliendo materiali più freschi per le lenzuola. Cotone, seta, lino e raso sono i più indicati per controllare il calore corporeo e favorire un sonno ristoratore.