Copy

In termini di manutenzione domestica, l’aceto bianco non deve più essere presentato insieme al bicarbonato di sodio. Molto ricorrente nelle case, la sua efficacia gli è valsa lo status di uno dei prodotti per la casa più efficaci. Ecco uno dei suoi tanti usi domestici che consiste nel mescolarlo con un detersivo per i piatti. Gli effetti depurativi che ne derivano sono notevoli e sono particolarmente efficaci contro certi “incidenti” della vita quotidiana.

Non siamo immuni ai piccoli incidenti quotidiani quando abbiamo figli in casa. E per una buona ragione, poiché la loro natura è generalmente imprevedibile, i più piccoli possono lasciarci con bellissimi  affreschi a matita colorata sulle pareti.  Ma niente panico! Ti suggeriamo di provare a mescolare l’aceto bianco con il detersivo per piatti per eliminare rapidamente queste tracce che sembrano difficili da rimuovere.

aceto bianco

La miscela di detersivo per piatti e aceto contro i segni di matita

Se la combinazione di aceto e sapone liquido può rimuovere facilmente i segni dei pastelli dai muri, è perché l’aceto  ha potenti proprietà smacchianti.  Aggiunta a un detergente come il detersivo per piatti,  questa stessa capacità viene aumentata di dieci volte .

Innanzitutto è necessario determinare il tipo di vernice interessata dalle tracce delle matite. Se si tratta di una vernice al lattice,  mescolare da 3 a 4 tappi di detersivo per piatti in un secchio d’acqua da 4 litri,  quindi aggiungere 3 cucchiai di aceto bianco. Prendi una spugna, immergila nella soluzione, strizzala e poi strofina i segni della matita sul muro. Indipendentemente dal tipo di vernice al lattice, questa soluzione funzionerà. Inoltre è ovviamente possibile sostituire il detersivo per piatti con sapone nero o sapone liquido di Marsiglia.

scarabocchio sul muro del bambino

Se la vernice sul muro sporco è a base di olio, la miscela sarà diversa poiché in questo caso sarà necessario aggiungere un ulteriore ingrediente,  ovvero uno sgrassatore . Aggiungilo alla stessa dose di aceto e detersivo per piatti di cui sopra, quindi strofina il composto per sgrassare i segni di matita e rivelare un muro senza tracce. Questa miscela è ottima anche sulle pareti della cucina.

Quali altre superfici possono beneficiare della combinazione di aceto e detersivo per piatti?

La combinazione di aceto e detersivo per piatti può offrire risultati edificanti, quindi sarebbe un peccato non provarla da nessuna parte se non sui muri. Quindi ecco un elenco esaustivo  di ciò che puoi fare con esso in termini di pulizia:

– Aceto e detersivo per piatti per pulire i lavelli

Non è raro che il fondo dei lavandini finisca per riempirsi di sporcizia, schiuma di sapone e depositi minerali, ma tutte queste cose possono facilmente venire via  con l’azione simultanea di aceto e detersivo per i piatti .

pulizia del lavandino

Per una questione di praticità, introdurre i due ingredienti in un flacone spray da spruzzare poi sulle zone da trattare  quindi passare sul lavandino una spugna umida.

– Aceto e detersivo per piatti per pulire i servizi igienici

Il water è  una delle zone più soggette alla formazione di batteri, macchie di acqua dura  e quindi depositi di calcare. Sappiate bene che con il duo aceto e detersivo per i piatti diventa facile avere la meglio su di loro. Spruzza la soluzione sui lati della ciotola usando uno spruzzatore e poi lascia riposare la soluzione per alcuni minuti. L’ideale è aspettare dai 20 ai 30 minuti per garantire l’effetto. Infine, prendi uno scopino per strofinare le zone, quindi risciacqua i servizi igienici fino alla completa scomparsa dei residui del prodotto.

– Aceto e detersivo per piatti per rimuovere la muffa in bagno

Per rimuovere la muffa dalle superfici del tuo bagno, spruzzerai semplicemente la miscela su punti come superfici piastrellate, il fondo della vasca o il fondo del  box doccia . Dopo il risciacquo, le tracce di muffa dovrebbero essere completamente sparite.

Non esitate a utilizzare prodotti ecologici che avete in casa che rimangono efficaci in termini di pulizia.