Copy

Non buttare via i gambi delle ciliegie: mettili subito a bollire e guarda cosa accade.

Non tutti sanno che i gambi delle ciliegie possiedono proprietà straordinarie: basta farli bollire per ottenere qualcosa di eccezionale.

L’arrivo dell’estate è sempre accolto con grande gioia da molti, soprattutto da coloro che amano gustare i frutti dei mesi più caldi. Tra questi, ci sono sicuramente le ciliegie, frutti che, oltre ad avere un sapore molto delizioso, offrono anche una serie di benefici per la salute. Le ciliegie sono ricche di vitamina A e vitamina C, due elementi che migliorano notevolmente le difese immunitarie. Inoltre, contengono potassio, magnesio, fosforo, calcio e acido folico.

I gambi di ciliegia dovrebbero essere conservati con cura: ecco perché.

In genere, si dice che una ciliegia tira l’altra: il delizioso sapore di questi frutti spinge a consumarli in grandi quantità. Tuttavia, molto spesso quando si mangiano le ciliegie, si tende a gettare via i gambi.

Questa è un’abitudine sbagliata, poiché anche i gambi sono ricchi di sostanze nutritive, proprio come il frutto.

I gambi di ciliegia contengono oli e sali di potassio che agiscono come diuretici e anti-infiammatori, oltre ad avere potenti proprietà disintossicanti.

Per tutti questi motivi, i gambi delle ciliegie non dovrebbero essere gettati. Invece, il consiglio è di raccoglierli, asciugarli e conservarli in un contenitore, in modo da averli sempre a portata di mano.

Con i gambi, è possibile preparare anche un ottimo tè che offre enormi benefici per il corpo.

I gambi sono preziosi soprattutto per la loro eccellente funzione diuretica, poiché aiutano a eliminare l’acqua in eccesso nel corpo e a purificare l’organismo in modo molto efficace.

Inoltre, i gambi delle ciliegie sono noti per le loro grandi proprietà lassative, quindi sono consigliati soprattutto per le persone che soffrono di stitichezza. Inoltre, le ciliegie sono indicate anche per combattere la cellulite e l’obesità.

La prima cosa da fare è lavare accuratamente le ciliegie sotto un getto d’acqua fredda prima di separare i frutti dai gambi. Poi, mettiamo i gambi su un piattino e successivamente in un contenitore, lasciandoli asciugare per alcuni giorni per ottenere un tè ancora più efficace.

Come preparare un ottimo tè con la parte scartata.

A questo punto, possiamo procedere alla preparazione del tè. Mettiamo a scaldare un po’ d’acqua (circa 500 ml) in un pentolino. Quando raggiunge l’ebollizione, aggiungiamo un cucchiaio di gambi di ciliegie.

Dopo pochi minuti, copriamo tutto con un coperchio e lasciamo riposare per una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, possiamo filtrare e bere il tè, godendo subito dei grandi benefici.

Il tè al gambo di ciliegia ha un gusto fruttato davvero eccezionale: il consiglio è di berlo due o tre volte al giorno per massimizzare tutti i benefici offerti dai gambi.

Dopo qualche giorno, il nostro organismo inizierà a funzionare molto meglio grazie all’azione diuretica, lassativa, anti-infiammatoria e purificante del tè al gambo di ciliegia.