Copy

Gli utensili da cucina bianchi sono bellissimi, ma quando la plastica inizia a assumere una strana tonalità, sembrano orribili. Ma ecco una buona notizia: puoi rimuovere l’ingiallimento dagli elettrodomestici senza troppi sforzi.

Questo colore “sporco” arriva con il tempo. Ciò accade generalmente perché è una reazione del materiale in relazione agli elementi presenti nell’ambiente, come la luce, lo sporco e anche il fumo di sigaretta.

E da questo momento in poi è fondamentale utilizzare alcuni accorgimenti per lasciare tutto bianco, come nuovo. Rimuovere lo sporco e ripristinare il colore originale da oggi in poi sarà molto più pratico. Controlla!

Come rimuovere l’ingiallimento dagli elettrodomestici di casa, senza sforzo

Come rimuovere l'ingiallimento dagli elettrodomestici

Suggerimento 1

Materiali:

  • 4 tazze di acqua tiepida;
  • ½ tazza  di candeggina ;
  • ¼ di tazza di bicarbonato di sodio;
  • 1 spugna assorbente.

Modo di fare:

Riempi una bottiglia di plastica con 4 tazze di acqua calda, 1/2 tazza di candeggina e 1/4 tazza di bicarbonato di sodio.

Metti il ​​coperchio e agita per 4 minuti per sciogliere il bicarbonato di sodio. Inumidire la spugna e strofinarla sulle superfici desiderate.

Suggerimento 2

Materiali:

  • Acqua calda
  • Spugna
  • detersivo in polvere
  • Asciugamano assorbente o panno pulito

Modo di fare:

  • Con un po’ di acqua calda inumidiamo una spugna pulita;
  • Metti un po’ di detersivo sulla spugna. Ricorda di usarne uno non abrasivo;
  • Utilizzando una pressione costante e movimenti circolari, utilizzare la spugna per sbiancare gli apparecchi;
  • Togliere i residui di detersivo con una spugna pulita fino a eliminarli completamente;
  • Usa un asciugamano assorbente o un panno pulito e morbido per asciugare l’acqua.

Suggerimento 3

Materiali:

  • 1 bottiglia di acqua ossigenata;
  • ½ bottiglia di detersivo.

Modo di fare:

Mescolare i materiali e con l’aiuto di una spugna passare su tutto l’apparecchio. Lasciare asciugare e poi pulire con un panno inumidito con acqua calda.

Come rimuovere l'ingiallimento dagli elettrodomestici

Da dove iniziare per pulire l’ingiallimento dai mobili della cucina?

Un modo per rimuovere l’ingiallimento dagli elettrodomestici è proteggerli. È altamente consigliabile proteggere i mobili bianchi, ad esempio, dalla luce solare diretta attraverso l’uso di persiane o tende.

Un altro buon consiglio è quello di rimuovere tracce di grasso o schizzi man mano che si presentano. Non aspettare che aderiscano e creino macchie difficili da rimuovere.

Se però l’ingiallimento è già in fase avanzata, è necessario evitare l’uso di prodotti e utensili abrasivi che potrebbero graffiare o danneggiare le superfici.

Un panno umido con sapone neutro è perfetto per le attività di manutenzione quotidiana, anche se la saggezza popolare ha molto da dire su questo argomento.

I rimedi naturali sono molto efficaci per pulire i mobili della cucina ingialliti. È sufficiente preparare una miscela di acqua, aceto bianco e olio, applicandola su tutta la superficie.

Altre superfici

Tra i compiti di pulizia, gli elettrodomestici occupano un posto di rilievo, poiché le loro dimensioni e la loro praticità danno loro il pregio di essere essenziali.

Ma non sono gli unici elementi a cui bisogna prestare attenzione quando si tratta di far risplendere una cucina bianca. Anche le superfici come panche, pareti o pavimenti subiscono le sfide dell’uso e del passare del tempo e, di conseguenza, devono essere curate nella misura adeguata.

Non è necessario fare una pulizia completa ogni giorno, ma bisogna fare attenzione. È importante non dimenticare questi elementi per i quali, in generale, possono applicarsi raccomandazioni simili con sottili differenze.

Ecco perché è importante sapere come rimuovere l’ingiallimento dagli elettrodomestici , perché una volta terminata la pulizia si conoscono già le tecniche che si possono utilizzare per pulirli.

Sulle panche in pietra, ad esempio, puoi utilizzare acqua ossigenata e ammoniaca per combattere le macchie più difficili.

Lavastoviglie bianche

Come rimuovere l'ingiallimento dagli elettrodomestici

 

Le lavastoviglie bianche meritano una menzione speciale. Sono particolarmente sensibili all’usura estetica e alla perdita di brillantezza. Un rimedio efficace per ridare loro splendore è pulirli con la comune candeggina.

Il primo passo è rimuovere eventuali residui di cibo e strofinare l’intera area con candeggina, acqua tiepida e sapone. Semplice! La “versione estesa” della raccomandazione tradizionale consiste nel mettere un tappo nel lavandino e lasciare lì per 10 minuti una miscela di bicarbonato di sodio, succo di limone e aceto .

Trucchi extra per la cucina

Doversi affrontare il compito di pulire i mobili della cucina ingialliti è forse uno degli scenari più noiosi da affrontare. Tuttavia, può essere una sfida la cui vittoria porterà non solo la soddisfazione di riportare la stanza ad un aspetto incontaminato, ma anche il fatto di farlo da soli.

Tuttavia, poiché, come abbiamo visto, in cucina sono presenti molti altri elementi la cui pulizia è necessaria, vale la pena conoscere un altro trucchetto per ridurre al minimo gli sforzi e massimizzare i risultati.

Il numero di rimedi naturali per eliminare l’ingiallimento dagli elettrodomestici è molto vario. Aceto e succo di limone aiutano a disincrostare: queste ricette saranno sempre ottimi alleati per ridare lucentezza ai tuoi mobili.

Ti sono piaciuti i consigli su come togliere l’ingiallimento dagli elettrodomestici ? Condividi questo articolo sui tuoi social network. Forse in questo modo più persone potranno leggere e imparare.