Copy

Il bagno è un luogo dove noi donne andiamo a lavarci i denti, allo stesso tempo laviamo il portasapone, asciugiamo il lavandino e quello shampoo)). E sembra che puliamo spesso, e in generale è pulito, ma in qualche modo non c’è abbastanza freschezza. E di solito non ce n’è abbastanza a causa dei depositi sulle piastrelle. Sconfiggerlo non è così facile se non ne conosci i segreti… Quindi sveliamoli e aggiungili al tuo repertorio di abilità!

Il bagno è un luogo dove noi donne andiamo a lavarci i denti, allo stesso tempo laviamo il portasapone, asciugiamo il lavandino e quello shampoo)).

Ma prima di passare a loro, vorrei attirare la tua attenzione su una serie di azioni che non dovresti assolutamente compiere!

  • Pulizia con spugne melaminiche. In effetti, puoi lavare quello che vuoi con loro. Ma sono estremamente tossici. È sorprendente che non siano stati ancora ufficialmente banditi! Vi chiedo gentilmente di smettere di usarli. È meglio scegliere un semplice panno in microfibra.
  • Non dovresti pulire il bagno senza guanti e maschera.
  • Non raschiare la placca dalle piastrelle. Quindi può essere danneggiato.
  • Prima di ricorrere alla pulizia con prodotti chimici, studiane le proprietà. Ad esempio, non dovresti usare un prodotto con effetto sbiancante se lavi piastrelle scure.

I migliori prodotti per lucidare le pareti del bagno

1. Bicarbonato di sodio + detersivo per piatti.

Questa è un’opzione eccellente per lavare le pareti adiacenti al bagno stesso. Di norma, formano non solo uno strato d’acqua, ma anche di grasso. Per preparare il prodotto mescolo bicarbonato di sodio e detersivo per piatti. Dovresti ottenere una pasta densa e usarla per lavare le piastrelle.

2. Acido citrico.

Questo metodo è perfetto per chi non ama gli odori chimici, ma apprezza la naturalezza. L’acido corroderà la placca e si staccherà facilmente dalla piastrella. Puoi usare non solo l’acido in polvere, ma anche il succo di limone o semplicemente strofinare l’area problematica con una fetta. Basta non lavarlo subito dopo l’applicazione; l’acido ha bisogno di un po’ di tempo per agire.

3. Ammoniaca.

Nella vita di tutti i giorni è stato a lungo utilizzato per varie esigenze. È anche il nostro assistente con le tessere. Sciogliere mezzo tappo per litro d’acqua e la soluzione è pronta. Ma ovviamente è meglio non chiudere la porta del bagno.

4. Aceto.

Di solito lo uso per lavare via questo sgradevole giallo dalla parte inferiore del rubinetto. E se passi la soluzione sulle piastrelle e poi le asciughi con la microfibra, le piastrelle brilleranno come nuove! Sciolgo due cucchiai di aceto per litro d’acqua.

5. Bianchezza.

Se non disponi di piastrelle scure o colorate, il bianco è perfetto per pulire la superficie e prevenire la comparsa di funghi.