Copy

Imparare a coltivare il rosmarino in acqua è qualcosa di veramente semplice e soprattutto,…

Imparare a coltivare il rosmarino in acqua è qualcosa di veramente semplice e soprattutto, hai solo bisogno di un rametto di un mazzo fresco che hai recentemente acquistato o tagliato da una pentola da qualcuno che conosci. Spieghiamo come farlo passo dopo passo per non perderlo a casa .

Il rosmarino è una pianta che sicuramente non dovrebbe mancare nel vostro giardino o nella vostra cucina dato che viene utilizzato per dare aroma e sapore a diverse pietanze, si possono preparare infusi e anche annaffiandolo il suo profumo si diffonde lasciando una buonissima essenza che aiuta anche per tenere lontani alcuni insetti.

Per non parlare del fatto che puoi preparare acqua e olio di rosmarino per la cura dei tuoi capelli , oltre a beneficiare di alcune delle sue proprietà medicinali.

Ma prima di iniziare con le istruzioni per sapere come coltivare il rosmarino in acqua , devi sapere che le erbe aromatiche come il rosmarino possono essere riprodotte per talea o talea, cioè il frammento di un fusto della pianta, che in generale, dovrebbero sii il più spesso e il più forte.

Questi vengono tagliati a fine estate o in autunno e introdotti nel terreno o nell’acqua, anche se in climi non estremi come Città del Messico, possono davvero essere tagliati in qualsiasi periodo dell’anno.

vaso di rosmarino

 Passo dopo passo per coltivare il rosmarino in acqua

  1. Tagliate un ramo di una pianta di rosmarino o un mazzetto fresco per una lunghezza di circa 15 cm .
  2. Una volta che ce l’hai in casa, metti l’acqua in un barattolo di vetro o in un bicchiere, togli le foglie dal gambo che vengono a contatto con l’acqua e metti il ​​rametto di rosmarino nell’acqua.
  3. Assicurati di posizionare il vaso insieme alla pianta in una finestra dove riceve la luce del sole per parte della giornata poiché la zona in cui lo metti non dovrebbe essere molto fredda .
  4. Dovresti aggiungere periodicamente acqua al barattolo in quanto potrebbe evaporare.
  5. Dopo una settimana, se il tuo ramo sembra ancora fresco, il che significa che le foglie sono verdi e la pianta generalmente non sembra appassita, allora ha prosperato .
  6. Dopo tre settimane o un mese di coltivazione del tuo ramo di rosmarino in acqua, avrà messo radici e probabilmente nuovi germogli, quindi sarà il momento di piantarlo in un vaso .
  7. Per questo processo, trova un vaso o un contenitore adatto con una profondità di 10-15 centimetri.
  8. Mettete ora nel vaso del terriccio convenzionale con un po’ di concime, fate un buco al centro profondo circa la metà e posizionate il rametto di rosmarino, togliendo le foglie dal gambo che andrà a ricoprire con la terra .
  9. Una volta pronto, riponilo nello stesso posto per le prime settimane in modo che il suo cambio di habitat non sia così brusco.
  10. La prima settimana annaffialo due o tre volte senza annegare la pianta .
  11. E il gioco è fatto, successivamente potrete posizionarla nel vostro giardino o ovunque vi piaccia avere le vostre piante in casa, ricordando che non è una pianta per climi molto freddi né è estremamente calda, quindi un paio d’ore di luce solare diretta saranno sufficienti. abbastanza per far prosperare il tuo rosmarino.

Come vedrai, coltivare il rosmarino in acqua è davvero semplice , e proprio come questa pianta, ce ne sono molte altre che possono essere sviluppate utilizzando lo stesso procedimento. Se vuoi sapere quali, basta cliccare qui .

Quali altre piante vorresti avere in casa per completare il tuo giardino?