Copy

Meno sole, terra seccata dai termosifoni… L’inverno comporta dei rischi per le vostre piante. Ecco come coccolarli per trascorrere questa stagione.

irrigazione

Annaffiatura – Fonte: spm

Non sovraccaricarli.

Una pianta è un essere vivente il cui fabbisogno idrico varia con il clima e le stagioni. Se in primavera e in estate le  piante d’  appartamento hanno sete; in inverno, è tutta un’altra questione. Primo consiglio: annaffiali meno, circa ogni quindici giorni. Conoscere il loro nome e cercare su Internet la loro tabella di manutenzione ti aiuterà a tenere traccia dei loro cicli di irrigazione. Altrimenti tocca terra: se è un po’ fresco e umido, aspetta. Se è asciutto, annaffialo. È importante anche, in inverno, usare acqua fredda ma non troppo, e annaffiare solo al mattino. Le vostre piante avranno tutto il giorno per “digerire”. Eviterai il marciume radicale, un disturbo invernale abbastanza comune nelle piante.

piante da interno

Piante da interno – Fonte: spm

Vicino alle finestre, lontano  dai termosifoni

In inverno, non è uno scoop, le tue piante devono beneficiare della massima luce. Assicurati di posizionarli vicino alle finestre in modo che possano beneficiare dei raggi del sole, che sono essenziali per la loro crescita. Tenerli invece lontani da termosifoni, stufe o caminetti, che sono fonti di calore troppo difficili per loro. Alle tue piante non piacciono gli shock termici o le correnti d’aria. Per loro la temperatura ideale in inverno è di 18°C.

Aumenta il livello di umidità

Due soluzioni. Puoi raggruppare le tue piante per creare una piccola giungla interna. Apprezzeranno! In alternativa, versa uno strato di ciottoli di argilla nei piattini e posizionaci sopra le tue pentole. Mantenere in ogni contenitore da 2 a 3 cm di acqua. Quando quest’acqua evapora, aumenterà l’umidità intorno al fogliame e nella stanza. Questo è sufficiente per combattere l’aria seccata dal riscaldamento, responsabile dello sviluppo di cocciniglie e altri parassiti.

lasciali in pace

Quando ti prendi cura delle tue piante, tendi a prenderti troppa cura di loro. Tuttavia, la maggior parte delle piante da interno dorme tra ottobre e febbraio: evita di concimarle, limita il più possibile gli apporti di fertilizzanti e, soprattutto, non rinvasare. È meglio aspettare la primavera per stimolarli e prepararsi alla loro crescita.

pulire le piante

Pulire le piante – Fonte: spm

Rimuovere la polvere

L’unico piccolo compito richiesto dalle tue piante: rimuovere la polvere che si accumula sulle loro foglie, bloccando tutta la fotosintesi. Con una spugna umida, un panno asciutto o una spazzola per cactus, spolverali delicatamente. Un altro metodo più radicale: la doccia! Una volta al mese, innaffia abbondantemente le foglie, solo le foglie, per non affogare le radici. Il tuo pomo sarà anche l’arma migliore per prevenire la comparsa di cocciniglie.