Copy

La cucina è una delle aree della casa in cui generalmente trascorriamo la maggior parte del tempo: lì prepariamo piatti gustosi, condividiamo bei momenti con gli amici o la famiglia. Ma quando è il momento di passare alla fase di pulizia, ammettiamolo, viene subito percepita come una faticaccia. Tuttavia, se sei tormentato dalle macchie di grasso che si accumulano ovunque, oggi ti diamo alcuni consigli su come evitare che le pareti della tua cucina si riempiano di sporco.

Certo, va di pari passo: non puoi fare lo Chef dietro i fornelli e sperare che la stanza rimanga intatta dopo le nostre acrobazie culinarie. Pulire la cucina è essenziale quanto lavare i piatti. Fortunatamente, ci sono molti consigli per una corretta manutenzione dei locali. E anche alcune soluzioni per prevenire la comparsa di macchie incrostate difficili da pulire.

Stanco di quei segni di grasso sui muri? Ecco alcuni consigli efficaci per rimuoverli più facilmente, proteggere le tue superfici e rendere più facile la pulizia della tua cucina.

aceto di carta igienica

Aceto bianco – Fonte: spm

aceto bianco

Deodorante, smacchiatore e sgrassante per eccellenza, l’aceto bianco è il compagno perfetto per la cura della tua cucina e di molti altri ambienti della casa. Hai intenzione di friggere molto oggi? Hop, pensa dritto per spruzzare un po’ di aceto sui muri. A cottura ultimata non resta che passare un canovaccio e niente più tracce di grasso all’orizzonte!

Un po’ di smalto

Se il tuo muro è solo dipinto e non ha rivestimento, allora capiamo meglio perché pulirlo è così laborioso. È certo che le macchie sono più complicate da rimuovere. Un consiglio: se verniciate le pareti, la manutenzione sarà molto meno ingrata. Esiste una gamma di vernici appositamente adattate per questo tipo di superficie che proteggeranno le vostre pareti e le renderanno più resistenti al grasso.

ceramica

Ceramica – Fonte: spm

Ceramica

Ci sono anche vari tipi di bellissime fantasie per tutti i gusti: è senza dubbio il materiale più diffuso nelle cucine e nei bagni per la sua resistenza. Infatti è molto facile da pulire e previene l’accumulo di muffe e sporco. Non appena ne vedi in giro, tutto ciò che devi fare è pulirli rapidamente con un po’ d’acqua e aceto bianco.

Grafite

Se vuoi un design diverso, elegante e sobrio, opta per la grafite. Questo materiale per schizzi di grasso è anche altamente raccomandato per proteggere le pareti dallo sporco.

foglio di alluminio

Foglio di alluminio – Fonte: spm

Un foglio di alluminio

Se non hai intenzione di ristrutturare presto la tua cucina, puoi semplicemente usare un foglio di alluminio per proteggere le pareti della tua cucina. Esistono anche delle versioni autoadesive impermeabili: basta appoggiarle sulla superficie vicino al piano cottura e salverai le pareti da ogni tipo di schizzi di grasso.

Un film plastico

È esattamente lo stesso trucco del foglio di alluminio, tranne per il fatto che quest’ultimo è molto più leggero dell’involucro di plastica. Ad ogni modo, uno come l’altro può essere utilizzato tutte le volte che vuoi.

Una lavagna

E perché non mettere del tutto una lavagna sul muro? Non solo protegge il muro, ma ti aiuta anche a scrivere cose che tendi a dimenticare: come, ad esempio, gli ingredienti esatti di questa o quella ricetta. Perché non inserire il menù del giorno come al ristorante, può divertire i tuoi cari! L’importante è che questo dipinto agisca come una bella armatura per evitare che il muro si sporchi. Puoi trovarli nei negozi di vernici che vendono modelli speciali di vernice peltro. È un materiale molto resistente che non permetterà al grasso di attaccarsi.

Come puoi vedere, le soluzioni per proteggere le tue pareti da ogni forma di sporco sono infinite. Questo ti farà risparmiare un compito in più durante la pulizia della cucina.