Copy

Se le pareti della tua cucina sono ricoperte di piastrelle, è opportuno pulirle di tanto in tanto. Questo è uno dei modi più comuni per proteggere le pareti di questa stanza, poiché sono molto decorative, resistenti e grazie a loro l’umidità, il grasso e lo sporco non permeano il muro. Ma resta sulle piastrelle.

Come pulire le piastrelle della cucina senza che sia una tortura

Se le pareti della tua cucina sono ricoperte di piastrelle, è opportuno pulirle di tanto in tanto. Questo è uno dei modi più comuni per proteggere le pareti di questa stanza, poiché sono molto decorative, resistenti e grazie a loro l’umidità, il grasso e lo sporco non permeano il muro. Ma resta sulle piastrelle.

Per farle sembrare come il primo giorno è fondamentale pulire le piastrelle della cucina. Di solito passano inosservati nella vita di tutti i giorni, ma quando sono macchiati e i loro colori non sembrano più gli stessi, rovinano completamente questo spazio, non importa quanto tutto il resto sia immacolato.

Pertanto, ti insegneremo passo dopo passo come pulire le piastrelle della cucina e alcuni trucchi che ti renderanno il compito più semplice.

Come pulire le piastrelle della cucina

Dobbiamo prestare attenzione soprattutto alle piastrelle che ricoprono la parte anteriore dove sono posizionati i fuochi di cottura perché è in questa zona che si accumulano più tracce di grasso ogni volta che prepariamo i nostri piatti.

Per prima cosa dobbiamo rimuovere tutti gli oggetti che eventualmente abbiamo sui piani di lavoro per evitare che si bagnino e anche quelli che pendono dalle pareti che andremo a pulire, nel caso in cui presentino delle decorazioni. In questo modo nulla ostacolerà il nostro lavoro.

Successivamente vi consigliamo di passare la scopa sul pavimento per rimuovere la polvere ed evitare così che il pavimento si sporchi ulteriormente nel caso in cui cadesse acqua sul pavimento durante la pulizia.

E poi possiamo metterci al lavoro. Non ti resta che scegliere quale formula vuoi utilizzare per pulire le piastrelle della cucina tra quelle da noi proposte.

Ti consigliamo inoltre di iniziare sempre pulendo dall’alto verso il basso, in modo che lo sporco cada e non macchi ciò che hai già pulito.

Se lo sporco è molto incrostato, mettere a bollire una  pentola d’acqua  in modo che il grasso presente sulla parte anteriore del fornello si ammorbidisca e poi fuoriesca meglio.

Pulisci le piastrelle della cucina con acqua e sapone

La miscela più semplice di tutte prevede di prendere una bacinella, riempirla con acqua calda e aggiungere sapone liquido.

Immergi una spugna e usa la parte ruvida per rimuovere lo sporco dalle piastrelle. Nel caso in cui non ce ne sia molto accumulato, potete utilizzare il lato morbido.

Una volta strofinata tutta la superficie, eliminate i residui di sapone con un panno umido e poi asciugate utilizzando un panno pulito o carta da cucina.

Consigliamo questo tipo di pulizia per l’uso quotidiano per evitare pulizie più profonde e complicate.