Copy

Oggi ti mostro come pulire e mantenere il tuo box doccia impeccabile senza fatica.

Perché tutti sappiamo che il bagno, e soprattutto la doccia, sono stanze che si sporcano velocemente. Tra calcare, umidità, residui di sapone e altro, inevitabilmente la doccia si sporca.

Se fino ad allora hai usato solo prodotti chimici per pulirlo, ferma subito la strage!

Ci sono prodotti naturali che fanno il lavoro completamente senza danneggiare la tua pelle o il pianeta!

E posso dirvi che da quando le uso, la mia doccia è stata e rimane perfetta!

Scopri 5 semplici consigli per pulire una cabina doccia senza fatica:

Quali prodotti devo usare per pulire il box doccia?

La formazione di incrostazioni sulle pareti e sulle piastrelle della doccia è comune, se non inevitabile.

L’acqua che evapora rilascia calcare che a sua volta cristallizza per creare il tartaro.

Questo fenomeno non è privo di conseguenze in quanto crea spiacevoli macchie biancastre.

Molti prodotti per la pulizia venduti sul mercato promettono di pulire bene tutto.

Se la loro efficacia non deve essere messa in discussione, sono comunque chimiche e molto dannose per la salute.

Sapendo che i prodotti naturali fanno altrettanto bene (o anche meglio), quindi non c’è esitazione.

Vuoi sapere quali sono i prodotti naturali più utili per la doccia? C’è :

– Aceto bianco: Il nemico naturale del calcare per tutti i piatti doccia.

– La pietra di argilla: per rimuovere le macchie e avere un rubinetto scintillante.

– Bicarbonato di sodio: Per una pulizia profonda (soprattutto se abbinato all’aceto bianco).

– Limone: per smacchiare e pulire a fondo le pareti in vetro.

– Sapone nero: per la pulizia profonda di piastrelle e fughe in ceramica.

Quali prodotti devo evitare quando pulisco un box doccia?

Per mantenere in buone condizioni il tuo box doccia, molti prodotti per la casa dovrebbero essere evitati.

Esistono, ad esempio, prodotti corrosivi come acetone o diluenti universali.

Nonostante la loro riconosciuta efficacia, le guarnizioni, il piatto doccia e le pareti potrebbero danneggiarsi al contatto.

Attenzione anche a non pulire con prodotti troppo acidi o abrasivi.

È probabile che questo crei un sacco di graffi sui tuoi materiali.

Ricordarsi di svuotare il box doccia prima della pulizia

Quando si parla di pulire a fondo il box doccia, non è per fare le cose a metà.

Quindi, prima di iniziare, rimuovi tutti gli shampoo, i saponi, i pennelli… e lava anche loro. Quest’ultimo, infatti, può essere ricoperto da residui di sapone che possono sviluppare muffe.

Lavandoli con detersivo per piatti, elimini tutti i germi.

Infine, ricordati di togliere anche la tenda della doccia per lavarla.

Superfici da pulire assolutamente nel box doccia

Tutte le superfici e i rubinetti devono essere puliti quando fai la doccia.

Inizia murando le piastrelle delle pareti spesso incrostate di calce per ripristinare il loro aspetto lucido. Continua la tua operazione di commando con il piatto doccia e le guarnizioni.

Prendersi cura di queste guarnizioni, perché a causa dell’umidità possono annerirsi e perdere la tenuta.

Armati di uno spazzolino per fughe o di un vecchio spazzolino da denti, ripristinano tutto il loro candore.

Infine, ricordati di pulire il soffione della doccia. Non c’è niente di più sgradevole di avere un soffione a mezza scala!

Ora che abbiamo gettato le basi dell’argomento, troviamo i 19 modi per pulire correttamente la doccia:

1.  Seccatoio ogni volta

Se ti chiedo cosa lascia tracce bianche di calcare sulle pareti della doccia?

Tu mi rispondi: le gocce e lo scolo dell’acqua, certo.

E se ti chiedessi qual è la soluzione più semplice per evitarlo?

Cosa non vedi? Beh, devi solo strofinare le pareti ogni volta che esci dalla doccia.

Questo semplice piccolo accorgimento permette di ritardare la comparsa di tracce di calcare.

Quindi mantieni la tua doccia pulita più a lungo.

2. Pulire e disinfettare con aceto bianco

L’indispensabile e immancabile aceto bianco è ovviamente utile per pulire bene la doccia.

Non solo pulisce le pareti, ma disinfetta anche l’intera area. Anche il suo utilizzo è abbastanza semplice.

Versa un po’ di aceto bianco in un contenitore di acqua tiepida. Lì hai 2 opzioni.

Inumidisci un panno in microfibra con questa soluzione o versala in un flacone spray.

Indipendentemente dal metodo, inizia sempre pulendo la cabina dall’alto e finisci dal basso.

Lasciare riposare per 1 ora, risciacquare abbondantemente e soprattutto asciugare le pareti con una spatola. Scopri il trucco qui.

3. Pulire le guarnizioni con acqua ossigenata

Dopo un po’, le guarnizioni della doccia iniziano inevitabilmente a scurirsi.

E niente è più spiacevole che vedere quelle giunture con chiazze nere di umidità, non trovi?

Bene, per sbarazzartene senza sforzo, fallo.

Su un vecchio spazzolino mettete il dentifricio antitartaro e l’acqua ossigenata in piccole quantità.

Passare lo spazzolino (o uno spazzolino speciale per piastrelle) sulle fughe sporche e risciacquare dopo il lavaggio.

Le giunture tornano ad essere di un candore abbagliante.

E per un’efficienza ancora maggiore, puoi anche aggiungere del bicarbonato di sodio alla miscela.

4. Disincrostare con bicarbonato di sodio

Le proprietà abrasive del bicarbonato gli permettono di essere terribilmente efficace contro il calcare.

Quindi non c’è bisogno di cercare lontano la soluzione per decalcificare la tua doccia, il bicarbonato di sodio fa il trucco.

Basta inumidire una spugna, metterci sopra un po’ di bicarbonato e passarlo su tutte le pareti.

Il prodotto è così efficace che non c’è bisogno di strofinare come un matto.

Basta risciacquare e asciugare le aree trattate con un panno in microfibra.

5. Pulisci le pareti e i rubinetti con la pietra di argilla

Forse non lo sai, ma la pietra argillosa è il nemico naturale del calcare.

Quindi per ripulire le aree ridimensionate, devi solo fare questo.

Coprire tutto il calcare con pietra di argilla e poi pulirlo con una spugna.

Puoi anche strofinare le aree più ostinate con uno spazzolino da denti.

Lasciare agire il prodotto per qualche minuto quindi risciacquare. Tutto il calcare è sparito. Tutto quello che devi fare è passare un panno in microfibra per lucidare correttamente i raccordi.