Copy

L’avocado è un frutto molto popolare per le sue incredibili proprietà, versatilità e delizioso…

L’avocado è un frutto molto popolare per le sue incredibili proprietà, versatilità e sapore delizioso, ma niente come consumare ciò che coltiviamo noi stessi ed è per questo che, se vuoi migliorare il raccolto, oggi ti diremo come innestare l’avocado a casa in modo facile .

L’innesto consiste nell’unire o collegare due piante diverse, ma della stessa famiglia, per avere benefici come un miglior adattamento al terreno, un unico albero con più frutti, una maggiore produzione o una fruttificazione più precoce, e l’innesto è appunto la parte di un pianta che, come suggerisce il nome, sta per essere innestata e la pianta già stabilita è chiamata portainnesto.

innestare l'avocado a casa

Impara come innestare facilmente l’avocado a casa

Avrai bisogno:

  • La stagione migliore per farlo è durante la primavera in modo che l’innesto cresca bene in estate
  • Il portainnesto deve essere un albero autoctono o già adattato al terreno
  • Gli innesti (gemme) devono essere lunghi da 8 a 10 cm e devono avere gemme o germogli tra il fusto e la foglia che stanno per prendere fuoco, inoltre devono essere larghi circa 1 cm, non possono essere rami molto deboli. (duro o di colore simile al tronco)
  • un rasoio
  • Nastro
  • Un sacchetto di plastica trasparente

Passo dopo passo:

  1. Disinfetta perfettamente l’utensile da taglio immergendolo in alcool etilico la sera prima
  2. Questo tipo di innesto è chiamato impiallacciatura laterale e può essere eseguito sia su alberi giovani che su alberi maturi.
  3. Per tagliare le talee è necessario rimuovere il bocciolo dal suo gambo originale insieme a materiale sufficiente per racchiudere un sottile strato di corteccia interna.
  4. Devi trapiantarlo subito, altrimenti avvolgerlo in un fazzoletto umido o carta e conservarlo in frigorifero.
  5. Se il tuo albero è già grande dovrai tagliare i rami per fare gli innesti, mentre se il tuo albero è giovane non hai bisogno di spuntarlo per farlo
  6. Devi fare un deciso taglio a T sulla superficie del portainnesto, scegliere un ramo o un tronco senza gemme
  7. Il taglio dovrebbe essere abbastanza profondo da esporre lo strato verde della corteccia interna.
  8. Dove i due segmenti della T si incontrano utilizzare le dita o l’utensile da taglio per allentare la crosta superficiale
  9. Inserite le talee tra i tagli, sia l’innesto che il portainnesto devono essere puliti e privi di corpi estranei
  10. Copri la ferita con la stessa corteccia post-innesto
  11. Usa il nastro per mantenere le talee in posizione e non spostarle senza coprire il bocciolo o esercitare troppa pressione su di esso.
  12. Puoi coprire il taglio con il sacchetto per evitare che marcisca a contatto con l’acqua
  13. Dopo un mese puoi rimuovere il nastro, ma se il germoglio è troppo secco, l’innesto potrebbe non essere andato a buon fine.