Copy

Quando il bucato viene lavato in acqua dura, il carbonato di calcio si deposita sulle fibre e rende i vestiti ruvidi e opachi. L’ammorbidente acquistato nei supermercati permette sicuramente di ammorbidire la biancheria, ma non è privo di rischi per la salute e l’ambiente. Tuttavia, puoi sostituire il tuo ammorbidente chimico con prodotti naturali. Scopri come avere capi morbidi senza ammorbidente.

Il bucato ruvido dopo il lavaggio in lavatrice è solitamente causato da acqua dura. Per ammorbidire i vestiti, l’ammorbidente non è sempre una buona opzione e, per una buona ragione, ha effetti dannosi sulla salute e sull’ambiente.

lavanderia 

Lino – Fonte: spm

Quali sono gli effetti collaterali dell’uso dell’ammorbidente?

–  Causa allergie:   gli ammorbidenti   contengono allergeni   che possono provocare allergie e   causare difficoltà respiratorie   o irritazioni cutanee. Questo è il motivo per cui sono fortemente sconsigliati per i vestiti per bambini.

–  Inquinare l’acqua:   l’acqua della biancheria viene scaricata nelle fognature. Tuttavia, i composti chimici degli ammorbidenti sono agenti inquinanti che possono   minacciare la flora e la fauna acquatiche.

–  Sporca la lavatrice:   l’uso eccessivo di ammorbidente provoca il deposito di una spessa pellicola sui cassetti della lavatrice,   e ostruisce i condotti  . Nel tempo, questo film si scurisce e provoca la formazione di muffe. Di conseguenza, la biancheria non è solo macchiata, ma anche scarsamente risciacquata.

Come avere vestiti morbidi senza ammorbidente?

  • Succo di limone in alternativa all’ammorbidente

Mentre il succo di limone è meglio conosciuto per ravvivare il lino bianco, è anche efficace nel dissolvere il calcare che rende i vestiti ruvidi. Per fare ciò, è sufficiente versare il succo di limone nello scomparto ammorbidente e avviare il consueto programma di lavaggio.

  • Bicarbonato di sodio per sostituire l’ammorbidente

Questo prodotto essenziale per la casa è molto efficace   nell’ammorbidire le fibre del bucato  e rendere più morbida l’acqua della lavatrice. Per fare ciò, prima di fare il bucato, versa una tazza di bicarbonato di sodio nello scomparto dell’ammorbidente. Oltre ad ammorbidire il bucato, questo deodorante naturale ti permetterà anche di neutralizzare i cattivi odori nei vestiti.

bicarbonato e limone 

Bicarbonato di sodio e limone per ammorbidire il bucato – Fonte: spm

  • Aceto bianco al posto dell’ammorbidente

aceto di lino 

Aceto bianco per ammorbidire il bucato – Fonte: spm

L’aceto bianco è un prodotto naturale, molto efficace nell’ammorbidire il bucato e anche l’acqua della lavatrice,   grazie alla sua azione anticalcare. Per fare questo, versa mezzo bicchiere di aceto bianco nello scomparto dell’ammorbidente prima di ogni lavaggio.

Per il lavaggio a mano, riempi una bacinella con 2 litri d’acqua e aggiungi un bicchiere di aceto bianco. Immergi il bucato e lascialo in posa per alcune ore o, meglio ancora, per tutta la notte. Sciacquare e lavare i vestiti con sapone di Marsiglia. Il tuo bucato sarà pulito,   morbido e piacevole al tatto.

  • Acido citrico, un prodotto utilizzato al posto dell’ammorbidente

Naturale e biodegradabile, l’acido citrico viene utilizzato nella manutenzione domestica per disincrostare elettrodomestici   e rimuovere tracce di tartaro dalle superfici  , grazie alle sue proprietà anticalcare. È quindi efficace quanto l’aceto bianco nell’ammorbidire il bucato. È particolarmente adatto a   chi non sopporta il forte odore dell’aceto bianco.  Per preparare il tuo ammorbidente naturale, diluisci semplicemente 100 grammi di acido citrico in un litro di acqua distillata. Versa la soluzione nel cassetto dell’ammorbidente prima di iniziare un ciclo di lavaggio. Per profumare ulteriormente il tuo bucato, puoi aggiungere alcune gocce di olio essenziale a tua scelta alla tua soluzione, come olio essenziale di lavanda, eucalipto o limone.

  • Palline di alluminio al posto dell’ammorbidente

Le sfere di alluminio   assorbono l’elettricità statica dal bucato  e quindi rendono i vestiti più morbidi. Per fare ciò, metti semplicemente due palline di carta stagnola delle dimensioni di una pallina da tennis nel cestello della lavatrice insieme al bucato.

Come evitare di avere vestiti ruvidi?

–  Non esagerare con il detersivo:  troppo detersivo per bucato può anche far perdere morbidezza ai tuoi capi. I residui di detersivo, infatti, possono depositarsi sulle fibre del bucato, rendendolo ruvido. Senza contare che un sovradosaggio di detersivo può   lasciare segni bianchi sui vestiti   e intasare la lavatrice.

–  Scegli la giusta temperatura:   lavare i capi con un ciclo di lavaggio sbagliato può danneggiare i tuoi capi e renderli ruvidi. Infatti, se prendiamo il caso della lana, può diventare rapidamente ruvida se si utilizza una temperatura elevata. Da qui la necessità di   controllare l’etichetta del proprio capo   prima di lavarlo in lavatrice, soprattutto se si tratta di un lino delicato.

Questi prodotti naturali ed economici ti permetteranno di ammorbidire il tuo bucato, senza provocare allergie o danneggiare l’ambiente.