Copy

Per chi è nuovo alla cucina, si ritroverà sicuramente ad esplorare un mondo completamente nuovo e diverso da quello che avrebbe mai immaginato, poiché, quello che in superficie sembra facile, per chi è appena agli inizi nell’arte culinaria può diventare questo compito in qualcosa di complicato.

Dato che non tutti affrontiamo le cose allo stesso modo, oggi vogliamo renderti più facili i tuoi primi passi in cucina, così che tu possa vedere che questa nuova esperienza è molto migliore di quanto ti aspettavi e che tu possa innamorartene. agire subito, istante.

 

 

Uno dei passi fondamentali da cui dobbiamo partire è imparare a tagliare, sminuzzare e/o lavare correttamente i nostri alimenti, compito che, anche se si hanno tanti anni di esperienza in cucina, molti non svolgono correttamente.

Se vuoi sapere come tagliare correttamente le cipolle per vari piatti, continua a leggere, queste informazioni ti interesseranno.

COME TAGLIARE CORRETTAMENTE LA CIPOLLA?

  1. Rimuovi il primo strato. Tagliateli a metà (dalla coda alla punta).
  2. Tagliate la punta e tagliatela nuovamente a metà senza farlo completamente.
  3. Effettuare dei tagli nel senso della lunghezza fino a poco prima della fine.
  4. Tritate le fette verticalmente e otterrete dei cubetti fini. Buttare via gli avanzi.

PREPARARE LA CIPOLLA

Tritato: deve essere fatto su una base di plastica, poiché la tavola di legno si impregna troppo del suo odore caratteristico. La cipolla tritata viene utilizzata per preparare diverse salse, cotte o crude, e per guarnire gli antipasti.

Ad anelli: Si affetta sottilmente e poi si separano gli anelli. Vengono utilizzati principalmente come guarnizione.

Mezze lune: tagliare la cipolla a metà, in senso orizzontale; A sua volta, ciascuna metà viene tagliata a fettine sottili.

Tritato: Si affetta dopo essere stato tagliato verticalmente in quarti. Viene utilizzato principalmente per stufati brodosi.