Press ESC to close

Come rimuovere la muffa dalla casa e impedire che ritorni

Copy

La muffa è un fenomeno che colpisce molte case e può persino crescere nella tua casa senza che tu lo sappia. Questo perché la muffa appare in luoghi umidi, caldi e bui che sono spesso fuori dalla vista. Una volta installata, la muffa è difficile da debellare e, se ci sono tutte le condizioni, può svilupparsi molto velocemente, a volte in 24/48 ore. Pertanto, se non si tratta il problema in tempo, possono comparire rischi di malattie respiratorie, asma o allergie.

Dai un’occhiata ai nostri consigli su come sbarazzarti della muffa e impedire che ritorni perché non solo può danneggiare la tua casa, ma può anche causare problemi di salute.

Muffa sul muro

Come eliminare la muffa in casa?

Candeggina diluita:  Sarah Dempsey, un’esperta di pulizie britannica, ha dichiarato al quotidiano Express che le famiglie potrebbero utilizzare la candeggina diluita venduta nei negozi per rimuovere eventuali tracce di muffa. Tuttavia, su alcune superfici, questa sostanza chimica deve essere evitata, ha aggiunto.

Se preferisci utilizzare questo prodotto potenzialmente tossico, assicurati di indossare guanti protettivi e di ventilare adeguatamente la stanza durante l’azione. Quindi lasciare agire il prodotto e pulire.

Aceto bianco  : l’altra soluzione meno chimica e altrettanto efficace è quella di utilizzare invece una soluzione di aceto. L’aceto bianco pulisce, deodora e disinfetta grazie al suo contenuto di acido acetico.  Sia su una superficie porosa che non porosa, l’aceto può anche uccidere l’82% delle specie di muffe, inclusa la muffa nera.

Versa l’aceto bianco non diluito in un flacone spray senza aggiungere acqua, in quanto ciò lo renderà meno efficace. Quindi, spruzza l’aceto sulla superficie ammuffita e lascialo riposare per un’ora. Infine, risciacqua la zona infetta con acqua e lasciala asciugare. Anche se l’odore dell’aceto alla fine scompare in poche ore, è possibile aggiungere alcune gocce di oli essenziali nel profumo di vostra scelta  come lavanda  o limone, se l’odore dell’aceto vi è sgradevole.

Bicarbonato di sodio  : questo prodotto multiuso in casa può anche aiutarti a eliminare la muffa nera e ad assorbire l’umidità in eccesso nelle stanze colpite. Uno dei vantaggi di questo prodotto è che è sicuro per la tua famiglia e  gli animali domestici. 

Aggiungi ¼ di cucchiaio di bicarbonato di sodio in un flacone spray pieno d’acqua e agita fino a quando la soluzione non è omogenea. Quindi spruzzare la soluzione sulla superficie ammuffita, utilizzare una spazzola per rimuovere la muffa e risciacquare la superficie con acqua per rimuovere i residui di prodotto. Infine, spruzza di nuovo l’area e lasciala asciugare senza strofinare. Ciò impedirà anche il ritorno della muffa.

Sulla muffa nera ostinata, mescola due parti di bicarbonato di sodio con una parte di acqua e una parte di aceto bianco e mescola fino a formare una pasta densa. Stendere generosamente la pasta sulla zona interessata e lasciarla asciugare. Quindi strofinare la muffa e le macchie e risciacquare con acqua.

Olio dell’albero del tè  : gli oli essenziali naturali possono essere utilizzati in molto di più dell’aromaterapia. L’olio dell’albero del tè, ad esempio, è un antisettico, deodorante e repellente per insetti. Questo fungicida naturale può quindi essere utilizzato contro la muffa nera.

Mescola un cucchiaino di olio dell’albero del tè con una tazza d’acqua in un flacone spray e agita vigorosamente per mescolare l’acqua con l’olio. Quindi, spruzzare sulla superficie ammuffita, lasciare asciugare per un’ora e infine pulire con un panno in microfibra o un asciugamano asciutto. Non dimenticare di indossare guanti protettivi poiché alcune persone potrebbero avere la pelle sensibile a contatto con gli oli essenziali.

Limone:  questo antisettico, che funge anche da deodorante naturale, candeggina, smacchiatore e detergente, è un modo efficace per combattere la muffa nera. La sua elevata concentrazione acida decompone la muffa e quindi ne facilita l’eliminazione disinfettando la superficie e lasciando un piacevole aroma di limone.

Spremete da tre a cinque limoni in una tazza, versate il succo sulla superficie ammuffita e lasciate riposare per cinque minuti. Quindi, puliscilo con un panno umido. Se le macchie di muffa sono resistenti, strofina la superficie con i limoni per eliminarle.

Tuttavia, se nonostante tutti i mezzi impiegati, la muffa è ostinata e non scompare, è consigliabile utilizzare un servizio di pulizia della casa che abbia esperienza nella rimozione della muffa utilizzando le più moderne tecnologie e attrezzature.

Come evitare che la muffa ritorni a casa tua?

Condensa sulla finestra

Ventilare le stanze infestate  : questo metodo prevede di inondare la casa di aria fresca spalancando porte e finestre fino a quando la muffa non viene eliminata.

Tutti gli esperti hanno convenuto che la ventilazione è la chiave per impedire il ritorno della muffa. La causa di questo fenomeno è fondamentalmente un misto di eccessiva umidità, basse temperature e cattiva circolazione dell’aria. I diversi ambienti di una casa devono quindi essere adeguatamente areati e riscaldati, in particolare bagni e cucine dove si crea vapore in eccesso.

Garantire  il  funzionamento delle cappe aspiranti  e l’installazione di un ventilatore in bagno può aiutare a eliminare i problemi di umidità e impedire che si ripresentino.

Usa un deumidificatore  o tieni le finestre leggermente socchiuse: quando asciughi i vestiti in casa, è importante far circolare l’aria.

Pulire e asciugare regolarmente le  superfici soggette a muffa è uno dei modi più efficaci per prevenire il ritorno della muffa. Pulindo e asciugando correttamente piastrelle, stucco, davanzali e prese d’aria, la muffa non avrà modo di crescere.

Tuttavia, se la muffa continua a ripresentarsi, la causa potrebbe essere una mancanza di impermeabilizzazione o grondaie intasate che causano un eccesso di umidità, proprio come le pareti mal isolate, quindi è fondamentale estirpare il problema alla radice. .

Questi rimedi sono ottime alternative ai prodotti chimici commerciali per aiutarti a sbarazzarti della muffa in casa. Non solo sono meno dannosi per chi ti circonda e per l’ambiente, ma sono anche meno costosi.