Copy

Anche se si preparano solo pochi pasti durante la settimana in cucina, possono rimanere residui di cibo sulla superficie. Questi resti possono incastrarsi e finire per danneggiare l’apparecchio. In questo articolo mostreremo come pulire la cucina in modo rapido e pratico.

Anche le casalinghe più dedite possono impazzire di fronte al compito apparentemente infinito di mantenere pulite le cucine, eseguendo anche una pulizia giorno dopo giorno.

Una pentola traboccante o un accumulo  può rappresentare un compito complicato da provare a rimuovere.

Le cucine convenzionali sono notoriamente difficili da pulire. Sapere come pulire la cucina  può far risparmiare denaro, poiché non dovrai cambiare l’elettrodomestico quando è danneggiato o usurato. Ti farà anche risparmiare tempo.

Come pulire la cucina

Successivamente, mostreremo alcuni modi per pulire completamente le cucine senza la necessità di prodotti chimici. Sono metodi semplici per far brillare le tue superfici come nuove.

Tuttavia, prima di iniziare, consulta il manuale dell’utente fornito con l’apparecchio.

Come pulire la cucina senza prodotti chimici abrasivi

Acqua bollita

Se al momento non sono disponibili prodotti commerciali, ma è necessario e urgente pulire velocemente la cucina, provate a bollire l’acqua.

Versare delicatamente e con attenzione l’acqua bollente sulla superficie sporca. Se puoi lasciarlo “a bagno” per circa 5-10 minuti, finché non si raffredda, vedrai che le macchie di sporco ostinate semplicemente scompariranno.

Se necessario, strofinare le zone più attaccate con la saponetta aiutandosi con una spugna. Si tratta di una soluzione ecologica e semplice per la pulizia della cucina, poiché utilizza elementi completamente naturali e privi di sostanze chimiche.

Perossido di idrogeno e bicarbonato di sodio

Per sapere come pulire la cucina   e non danneggiarne le parti, spazzola prima la zona ed elimina eventuali residui rimasti sull’elettrodomestico. Cospargere completamente la superficie con bicarbonato di sodio e cospargere l’acqua ossigenata.

Tieni presente che, quando lo sporco bolle, rompe le particelle incorporate. Quindi è sufficiente lavare e asciugare una volta che le macchie si saranno attenuate.

Ammoniaca

Come pulire la cucina

Sebbene l’ammoniaca non sia indicata come un prodotto ideale per la pulizia generale, è perfetta per rimuovere lo sporco dai cibi cotti sui fornelli della cucina. Con questo metodo c’è meno lavoro da fare.

Basta posizionare i bruciatori rimovibili in un sacchetto con cerniera, aggiungere ammoniaca e sigillare. Lasciare durante la notte. La mattina dopo, lavali e guardali brillare.

Miscela di bicarbonato di sodio e sale

Mescola un cucchiaio di bicarbonato di sodio con un cucchiaio medio di sale. Successivamente aggiungere un cucchiaio colmo di acqua e amalgamare bene l’“impasto”.

Immergere il panno nel prodotto risultante e strofinare. Se necessario versate questo composto e lasciatelo “in ammollo”. Quindi rimuovere l’eccesso che si trova sulla cucina con un panno pulito.

Utilizzo dell’olio vegetale

Questo metodo richiede di posizionare l’olio vegetale sulla superficie della cucina. Utilizzando il panno asciutto, strofinare l’olio sullo sporco denso e indurito.

Successivamente, spruzza tutto con un detergente multiuso. Questo fa miracoli anche per il tuo elettrodomestico.

 

 

Sapone e Acqua

Come pulire la cucina

Per questo metodo, rimuovere i bruciatori elettrici dal fornello. Utilizzare un panno con una buona quantità di detergente delicato, insieme ad acqua, per lavare via eventuali residui attaccati.

Per lo sporco che non vuole fuoriuscire, mescola una pasta densa composta da parti uguali di bicarbonato di sodio e acqua, applicandola sul punto problematico. Dopo circa 20 minuti, strofinare e sciacquare i bruciatori. Rimetteteli dopo che saranno completamente asciutti.

Bicarbonato e limone

Il limone ha proprietà sgrassanti naturali e il bicarbonato di sodio ha proprietà antibatteriche. Contiene alcune particelle estremamente fini che aiutano a rimuovere le macchie più vecchie, ma è abbastanza delicato da non graffiare il vetro.

Basta semplicemente cospargere un po’ di bicarbonato sulla superficie. Quindi strofinare con una fetta di limone. Pulisci l’area con un panno umido, poiché rimuoverà eventuali residui di polpa di limone e particelle di bicarbonato di sodio.

Sapone e bicarbonato di sodio

Unisci parti uguali di sapone sciolto a bagnomaria e bicarbonato di sodio in una piccola ciotola. Mescolare il tutto fino a creare una consistenza di rivestimento dalla consistenza leggermente schiumosa.

Successivamente, applicate il composto per avere Come Pulire la Cucina  senza scompiglio. Strofinare la superficie con una spugna e pulire con un panno umido, lucidando con uno asciutto.

Conservare i bruciatori in un sacchetto con cerniera per circa un’ora insieme a una parte del prodotto realizzato. Lavateli, sciacquateli e rimetteteli a posto.

Aceto Tipo Bianco

Come pulire la cucina

L’aceto bianco è il detergente naturale più efficace. Viene utilizzato per pulire cucine con piani in vetro, macchie e sporco incrostato.

Prepara semplicemente una miscela composta da una parte di aceto bianco e due parti di acqua di rubinetto in un flacone spray inutilizzato. Successivamente, spruzza la soluzione sul coperchio di vetro e pulisci con un panno asciutto.

L’acidità contenuta nell’aceto aiuterà a rimuovere lo sporco. Puoi anche utilizzare questa miscela per la pulizia e la disinfezione quotidiana dell’intera cucina, non solo in cucina.

Sgrassatore commerciale

Gli sgrassatori commerciali funzionano in vari casi, purché siano prodotti di qualità. Per utilizzarli si consiglia di indossare guanti per evitare reazioni allergiche.

Stendere il prodotto su tutta la superficie della cucina, lasciandolo agire per qualche minuto. Se necessario, strofinare con una spugna. Successivamente pulire con un panno umido, lucidare con uno asciutto.

Prima di provare uno di questi metodi, assicurati che la stufa sia fredda. Utilizzando un tovagliolo di carta umido, rimuovere lo sporco sciolto. Il tuo elettrodomestico potrà tornare come nuovo con questi utili consigli per la pulizia.

Come pulire la cucina

Ricordatevi di pulirlo dopo ogni utilizzo per evitare di dover ripetere una pulizia completa e profonda. La pulizia regolare della cucina aiuta a evitare che i residui di cibo si attacchino.

Assicurati di continuare a pulire regolarmente i bruciatori per evitare la formazione di olio e danni o deturpazioni dell’apparecchio.

Più tempo impieghi a pulire la superficie della cucina, più sporco può accumularsi. Mantenerlo pulito è fondamentale dal punto di vista estetico e pratico.

Senza una corretta manutenzione, le aperture di uscita del gas e gli angoli del coperchio possono ostruirsi, causando danni.