Copy

La pulizia della toilette, secondo me, indica direttamente che tipo di casalinga è in questa casa. Pertanto, mantengo sempre il mio fedele “compagno bianco” in una pulizia senza precedenti.

All’improvviso un giorno, avendo vissuto in un nuovo appartamento per più di 3 anni, ho notato delle macchie gialle che provenivano direttamente da sotto il serbatoio.

Naturalmente li ho lavati, ma una settimana dopo erano di nuovo allo stesso posto. Sono preoccupato, cosa devo fare, da cosa deriva, lo pulisco e lo disinfetto sempre perfettamente?

Mio marito è accorso di corsa alla chiamata “SOS” e, aprendo insieme a lui il coperchio della vaschetta di scarico, ho capito che era tutta colpa della ruggine che si era accumulata all’interno.

Il primo prodotto che ho trovato adatto, secondo me, alla rimozione della ruggine è stato l’acido acetico.

Dopo aver chiuso il rubinetto per riempire d’acqua il serbatoio e aver scaricato l’acqua, ho versato generosamente acido acetico su tutte le pareti e gli interni del serbatoio arrugginito (ho versato l’intera bottiglia). Un’ora dopo mi sono messo i guanti e ho camminato lungo le pareti con una spugna dura; la ruggine è venuta via facilmente, dopodiché ho sciacquato più volte l’acqua per pulire la botte da eventuali residui di acqua arrugginita.

Ora conosco e svolgo misure sanitarie e di pulizia non solo per la toilette stessa, ma anche circa una volta ogni due mesi pulisco l’interno del serbatoio.

Ma a causa dell’odore pungente dell’acido acetico, ho rinunciato e uso la Coca-Cola normale, che faccio il pieno prima di andare al lavoro. Ed efficace e nessun odore pungente in casa.