Copy

Una pentola bruciata è un disastro mondiale per le casalinghe culinarie, e se anche la pentola è smaltata, allora tutto va completamente male.

Perchè dico tutto questo? Ho deciso di scrivere come pulire correttamente e rapidamente una padella bruciata (smaltata) da pesanti depositi di carbonio dopo un incontro con un amico questo fine settimana. Come sempre, noi ragazze sappiamo farlo, stavamo chiacchierando in soggiorno davanti a un tè e la mia amica si era dimenticata della zuppa, che stava finendo di cuocere. Di conseguenza, non solo ho perso la zuppa, ma anche la padella si è danneggiata. L’amico versò velocemente la zuppa bruciata e volle versare acqua fredda sul fondo bruciato. È VIETATO! – Ho urlato.

Perché no”???

Ti sto dicendo. Pensavo anche che l’acqua fredda avrebbe aiutato a salvare i piatti bruciati. No, questo non è un giudizio corretto, poiché lo smalto potrebbe rompersi e l’acqua non salverà il fondo bruciato.

Cosa faccio in questi casi?

1. La padella dovrebbe raffreddarsi da sola.

2. Verso l’aceto normale nell’area bruciata, di solito su tutto il fondo e anche sulle pareti (se mi sono completamente dimenticato della padella sul fornello). Chiudo bene il coperchio e dopo due ore lo lavo con il detersivo per i piatti. Un giorno in casa non c’era aceto, quindi ho coperto la zona bruciata con acido citrico. L’effetto non fu peggiore dell’aceto.

3. Un giorno mio marito stava facendo bollire il cacao in una padella smaltata e naturalmente bruciò.

In questi casi, utilizzo carbone attivo in compresse. 5-6 tab. Lo impasto e lo verso sul latte bruciato sul fondo della padella. Letteralmente dopo 20-30 minuti verso acqua fredda e aspetto un’altra mezz’ora. I residui bruciati vengono lavati via facilmente e velocemente dopo l’azione del carbone.

4. Se c’è una leggera bruciatura sul fondo smaltato della padella, la copro di sale e dopo 2-3 ore la lavo via con normale acqua saponata senza troppi sforzi.

Questi sono tutti i consigli per salvare le pentole con smalto bruciato, che funzionano in modo rapido ed efficiente. La cosa principale, lo ripeto ancora, è non immergere mai una padella calda nel ghiaccio o nell’acqua fredda e mandarla in un angolo lontano per diversi giorni.