Copy

Dal seme del mango possiamo coltivare questo frutto in casa e farlo anche in un vaso che dovrebbe essere sempre in una zona soleggiata.

Uno dei frutti esotici più preziosi è il mango e anche se pensi che sia praticamente impossibile coltivarlo con successo, la verità è che possiamo ottenerlo se abbiamo uno dei suoi semi e lo facciamo anche in vaso. Vediamo di seguito una guida di passaggi per sapere come coltivare il mango dal seme.

Il mango è un frutto esotico, derivato dall’omonimo albero tropicale originario dell’India , ma che possiamo coltivare in casa , assicurandoci che sia in una zona calda e seguendo passaggi abbastanza simili a quelli che dobbiamo seguire per coltivare frutti simili come mango avocado . Vediamo allora come farlo in vaso, dal seme che si trova all’interno del mango.

Passi per coltivare il mango dal seme

come coltivare il mango

Innanzitutto devi sapere che le stagioni più calde, primavera ed estate, sono le più adatte alla semina. L’albero di mango che nascerà dovrà proteggersi dal freddo durante l’inverno, spostandolo negli spazi interni, come nel caso degli alberi di limone. Vediamo ora i passaggi da seguire.

  1. La prima cosa di cui abbiamo bisogno è il seme, che dovremo estrarre dal frutto del mango. Se hai comprato mango fresco, dovresti conservarne una pietra.
  2. Pulisci bene l’osso in modo da poter rimuovere tutta la polpa.
  3. Ora dovrai provare ad aprire l’esterno dell’osso per poter estrarre il seme che andremo a seminare. L’operazione potrebbe richiedere diversi tentativi e un po’ di forza. Lentamente, con attenzione e con l’aiuto di un coltello, dovresti riuscire a fare una fessura che ti permetta di aprire il guscio esterno ed estrarre il seme all’interno. La dimensione del seme può variare in base alla dimensione del frutto.
  4. Adesso inizierà la fase in cui bisognerà stare attenti alla germinazione dei semi. Una volta che il seme è stato estratto dal guscio, inumidite un tovagliolo di carta, mettete il seme a metà e avvolgete il resto del tovagliolo attorno ad esso .
  5. A questo punto, occorre mettere il seme avvolto dal tovagliolo bagnato in un sacchetto impermeabile e trasparente . Ad esempio, potresti usare uno di quei sacchetti per conservare il cibo nel congelatore.
  6. Posiziona la borsa accanto a una finestra, in una zona ben illuminata.
  7. Prima di poter piantare il seme in un vaso con terra, deve germogliare. Potrebbero essere necessarie un paio di settimane a questo proposito. Il sacchetto di plastica deve essere aperto e il tovagliolo rimosso dal seme di mango. Nel caso in cui si sia formata della muffa, il seme va scartato . Se il seme è in buone condizioni, trasferitelo in un vaso riempito di terra , arricchito con compost fatto in casa, facendo attenzione a non danneggiare i germogli e le radici.
  8. Devi interrare la parte concava del seme a circa 2,5 cm di profondità . Il terreno dovrebbe essere umido e il contenitore dovrebbe essere tenuto in un luogo caldo e ombreggiato fino a quando il germoglio non emerge, il che richiederà da due a tre settimane.
  9. Per ottenere frutti , si consiglia di attendere che la pianta inizi a crescere per poi spostarla in una zona soleggiata del giardino in modo che l’albero possa crescere.
  10. Durante il primo anno di vita sarà utile aggiungere del concime naturale una volta al mese, unendolo ad acqua calda. Nella prima settimana di vita va annaffiata con regolarità, due cucchiai di acqua al giorno, per poi diminuire nel tempo e raggiungere una o due volte a settimana nel primo anno. Le erbacce vanno estirpate regolarmente , ma per impedirne la diffusione sarà sufficiente aggiungere un sottile strato di pacciame che aiuterà il terreno a trattenere l’umidità. In autunno, dopo la stagione dei frutti, bisognerà tagliare i rami a 2,5 cm dal tronco ed eliminare quelli troppo alti o larghi.