Copy

Il coriandolo è un’erba annuale molto profumata ma può crescere fino a 2 metri di altezza. Il coriandolo è talvolta noto come prezzemolo cinese. Il coriandolo viene coltivato per i suoi semi e le sue foglie ed entrambi sono usati per scopi culinari. Le foglie possono essere utilizzate crude in insalate, panini e salse o in piatti caldi al curry.

Il coriandolo è sensibile al trapianto e lo shock del cambiamento può essere irreversibile. Per questo motivo è consigliabile seminare i semi di coriandolo e non trapiantarli successivamente. Se scegli di piantare il coriandolo all’aperto, fai attenzione a rimuovere le erbacce, scavare e rastrellare bene il terreno prima di piantare.

Se la semina viene effettuata all’aperto, ti consiglio di aspettare fino a maggio perché le temperature del suolo siano più calde, il che dovrebbe favorire la germinazione con migliori percentuali di successo. Semina a una profondità di circa 1 cm, quindi copri con terra e/o compost. Distanzia le file di 35 cm l’una dall’altra. Semina i semi a circa 4 cm di distanza.

 

I semi impiegheranno da pochi giorni a un massimo di due settimane per germogliare. Una volta che le piante sono alte circa 4-5 cm, puoi separarle a circa 20 cm di distanza ma molto delicatamente.

Se hai scelto di coltivarli in contenitori, assicurati che il contenitore sia profondo almeno 15 cm in modo che il fittone possa svilupparsi correttamente.

I semi di coriandolo dovrebbero essere seminati a distanza di alcune settimane per garantire un raccolto continuo durante la stagione di crescita.

Come la maggior parte delle erbe, il coriandolo ama molta luce, quindi se hai scelto di coltivarlo in casa, assicurati che il tuo vaso di coriandolo sia posizionato su un davanzale esposto a sud. Si consiglia un minimo di 4 ore di sole al giorno.

Il coriandolo apprezza anche i luoghi caldi (è originario della regione mediterranea e dell’Asia).

Il terreno dovrebbe essere ben drenato e avere una buona aerazione. Se si pianta in contenitori, assicurarsi che ci sia un drenaggio sufficiente, materiali di aiuto come vasi, mattoni rotti e/o ghiaia grossolana sono l’ideale sul fondo del contenitore.

Un fertilizzante liquido può essere applicato al terreno per alcune settimane per favorire la crescita.

Non innaffiare eccessivamente il coriandolo perché non gli piace avere le radici immerse nell’acqua.

Puoi iniziare a raccogliere le foglie non appena la pianta ha raggiunto i 10 cm di altezza.

La raccolta delle foglie mature incoraggia la pianta a crescere più alta.