Copy

Queste semplici strategie ti aiuteranno finalmente a coltivare le grandi e folte piante di basilico che hai sempre sognato di raccogliere per tutta l’estate!

Il basilico è un’erba annuale profumata, deliziosa e calda che trova casa in quasi tutti i giardini estivi. Che tu stia cercando di alimentare la tua dipendenza dal pesto, goderti un’insalata caprese con i pomodori coltivati ​​in casa o semplicemente vuoi dare una spinta alla tua leggendaria salsa per pasta, la versatilità del basilico lo rende un’erba base.

Anche se il basilico aromatico ( Ocimum basilicum ) è relativamente facile da coltivare, le piante possono diventare rapidamente alte, lunghe e sparse. Tutti vogliono quelle piante grandi e cespugliose con rendimenti abbondanti. Buone notizie: se curato correttamente, il basilico ti fornirà una generosità infinita per tutta l’estate.

Suggerimenti per coltivare un basilico grande e folto

Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno finalmente a coltivare le grandi e folte piante di basilico che hai sempre sognato!

1. Tienili al caldo

Le piante di basilico non amano il freddo e sono sensibili agli sbalzi di temperatura (quelli di noi nel Maine che non riescono a far fare nulla al basilico sanno cosa significa!). Evitare di mettere le piantine di basilico nel terreno troppo presto per evitare l’esposizione al gelo. Se pianti il ​​basilico in contenitori, portalo in casa (il tuo garage andrà bene) se prevedi una notte fresca.

2. Garantire un drenaggio adeguato

Il basilico richiede un terreno ben drenante per prosperare. Utilizzare una fioriera con numerosi fori di drenaggio. Se la tua fioriera preferita non ha fori sul fondo, praticane alcuni, se possibile. Anche il rivestimento del fondo del vaso con qualche centimetro di ghiaia consente un drenaggio adeguato.

3. Mantenere il terreno umido

Anche se al basilico piace il terreno ben drenato, dovrebbe anche essere mantenuto umido. Mantenere un’umidità costante senza ristagnare l’acqua può essere una linea sottile. L’irrigazione eccessiva può far ammuffire e marcire gli steli, arrestando la crescita del basilico. Innaffia le tue piante profondamente una volta alla settimana. Il basilico piantato in contenitori richiede annaffiature più frequenti poiché il terreno si asciuga più velocemente del terreno macinato.

4. Innaffia il terreno, non le foglie

Durante l’irrigazione, aggiungere acqua alla base della pianta, evitando di bagnare foglie e steli. Un metodo di ammollo lento e profondo è il migliore. Anche i sistemi di irrigazione a goccia funzionano bene. La pacciamatura attorno alle piante aiuta anche a trattenere e conservare l’acqua tenendo a bada le erbacce.

5. Lascia che il sole splenda dentro

Le piante di basilico amano una buona quantità di sole. Posiziona le tue piante in un bel posto soleggiato dove possano ricevere dalle sei alle otto ore di sole al giorno, lontano dai venti freddi. Se coltivi indoor, posiziona i contenitori su un davanzale soleggiato che lascia entrare abbastanza luce.

6. Fertilizzare correttamente

Come la maggior parte delle piante, anche il basilico beneficia di un apporto nutritivo. Nutri le tue piante di basilico con un buon fertilizzante organico ogni 4-6 settimane per le piante da interno e ogni 2-3 settimane per quelle da esterno. Un fertilizzante ben bilanciato con pari quantità di azoto, potassio e fosfato aiuterà ad aumentare la produzione di foglie.

7. Raccogli presto e spesso

Con il basilico la raccolta e la potatura sono sostanzialmente la stessa cosa. Segui i suggerimenti di seguito per la potatura e utilizza ciò che hai potato per il tuo raccolto.

Inizia presto a raccogliere il basilico, continuando a farlo ogni settimana o due per tutta la stagione. Se noti che i boccioli dei fiori iniziano a formarsi sulla tua pianta matura, è sicuramente il momento di potare. In caso contrario, la pianta dedicherà le sue energie alla produzione dei semi, piuttosto che al suo delizioso fogliame. Inoltre la fioritura cambia il sapore del basilico. Se sei in ritardo e i fiori hanno iniziato a formarsi, rimuovi semplicemente i capolini, anch’essi commestibili.

Potresti essere tentato di essere troppo zelante quando raccogli il basilico, ma è meglio raccogliere solo il venti per cento della pianta di basilico ogni volta. Lasciare abbastanza foglie sulla pianta le consente di crescere più velocemente.

8. Potare come un professionista

 

 

La potatura è la chiave per far crescere la tua pianta di basilico grande e folta. Può sembrare controproducente tagliare quando vuoi che la pianta diventi più grande, tuttavia, potare correttamente la tua pianta di basilico ha tutto a che fare con il suo crescente successo.

Segui questi passaggi per potare il basilico.

  1. Assicurati che le tue piante siano alte 6″ o più prima di iniziare la potatura.
  2. Utilizzare cesoie per erbe o piccole forbici aiuta a garantire un taglio netto.
  3. Non scegliere una foglia a caso e tagliarla. Le foglie che taglierai determineranno la salute continua della tua pianta di basilico. Le tue cesoie da potatura potrebbero essere attratte da quelle grandi foglie verde intenso che si trovano sul fondo della tua pianta, ma mantienile intatte. Queste sono le centrali elettriche della tua pianta e sono necessarie per assorbire la luce del sole e fornire al resto della pianta abbondanti sostanze nutritive. Scegli invece quelli più piccoli che crescono in alto. Le foglie del basilico crescono in due foglie in direzioni opposte, sollevando un gambo al centro, su cui crescono altre due foglie. Individua quelle nuove foglioline che si stanno formando sul ramo e taglia il gambo appena sopra le nuove foglie che hai individuato, facendo attenzione a lasciare intatta la nuova crescita delle foglie. Ogni volta che poti le foglie nella parte superiore della pianta, due nuovi rami (e due nuove serie di foglie) possono crescere da quel punto. Quando poti di nuovo, i nuovi rami diventeranno esponenzialmente più grandi con ogni potatura corretta, creando quella vegetazione che desideri.

Ricetta composta di burro al limone, basilico e aglio

Ora che il tuo basilico sta producendo, prepara qualcosa di delizioso! Questa combinazione gustosa è ottima sul pesce e sulle bistecche o infilata sotto la pelle del pollo prima della cottura. Puoi anche aggiungere una pacca alla tua pasta cotta preferita per un pasto estivo veloce durante la settimana. E’ buono anche sulle pannocchie!