Copy

Idee efficaci con prodotti da tenere sempre in dispensa, per avere una casa scintillante, in tempi record e a costi contenuti.

 

Trasforma le pulizie del fine settimana in uno spazio ecologico per eccellenza. Sì, sappiamo già che la questione casa è una seccatura, ma visto che siamo qui, facciamolo con eco-consapevolezza e con l’idea di prenderci cura del pianeta. E per loro andiamo in cucina per cercare e catturare il miglior pulitore. No, non stiamo impazzendo. Rimarrai sorpreso dal numero di possibilità che un prodotto può avere. Questo è davvero il momento del multitasking. La nostra hit parade di sostanze ecosostenibili è composta da bicarbonato, aceto, limoni, alcool e foglie di tè. In quale cucina non troviamo tutto questo?

Cappe aspiranti, tappezzerie da rivedere bene, quelle pantofole che “cantano” troppo, biancheria da letto un po’ più rigida del previsto, finestre e specchi un po’ opachi che non riflettono quello che dovrebbero sono i nostri obiettivi. E se sono anche i tuoi, sei capitato nella sezione giusta.

Iniziamo dagli specchi

Ci piacciono gli specchi lucenti e antiappannamento! Per fare questo utilizzeremo questo ottimo detergente fatto in casa: mescoliamo due terzi di acqua con un terzo di aceto bianco in una bottiglia spray. Bagnare con esso la carta di giornale stropicciata, eliminare lo sporco e asciugare con un panno di cotone. Le impronte digitali vengono rimosse diluendo alcol in acqua in un contenitore. Spruzzalo sul vetro e puliscilo con un giornale. Per le macchie scure questo è il nostro rimedio: mettete sul fuoco un pentolino con dell’acqua. Quando arriva a ebollizione, aggiungi le foglie di tè. Lasciare agire per circa 5 minuti e togliere dal fuoco. Aggiungi la miscela a un flacone spray. Applicare caldo su un panno e strofinare la macchia finché non scompare.